IL MODELLO OLISTICO E DINAMICO DELLA “SCIENZA DELL’UOMO” DI ERICH FROMM. BIOLOGIA FILOSOFIA SOCIOLOGIA PSICOANALISI. IDENTITÀ E DIVENIRE DEL SOGGETTO UMANO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

IL MODELLO OLISTICO E DINAMICO DELLA “SCIENZA DELL’UOMO” DI ERICH FROMM. BIOLOGIA FILOSOFIA SOCIOLOGIA PSICOANALISI. IDENTITÀ E DIVENIRE DEL SOGGETTO UMANO

Messaggio Da Polo Psicodinamiche il Gio Ott 25, 2012 9:39 pm

IL MODELLO OLISTICO E DINAMICO DELLA “SCIENZA DELL’UOMO” DI ERICH FROMM. BIOLOGIA FILOSOFIA SOCIOLOGIA PSICOANALISI. IDENTITÀ E DIVENIRE DEL SOGGETTO UMANO

Più volte, Erich Fromm, (1900-1980) psicanalista filosofo e sociologo già esponente della Scuola di Francoforte, nella sua vasta e poliedrica opera ha sottolineato il valore dell’unità della realtà e l’interconnessione dinamica fra le diverse parti che la costituiscono.
La conoscenza della verità, soprattutto quella su ciò che l’uomo e l’individuo è, non ha solo un valore teorico scientifico, ma anche pratico se non addirittura terapeutico.
Biologia come conoscenza e essere-del–corpo-nel-Mondo, sociologia come sapere e pratica di vita dell’essere- uomo-nella- società, filosofia come capacità di pensiero e di uso della ragione (unita al sentimento) in relazione all’“Essere” della realtà alla ricerca di “sistemi di orientamento” e di valori umanistici esistenziali, psicoanalisi come ricerca della verità psichica inconscia contenuta nella coscienza del soggetto umano dove la verità del soggetto è differenza fra ciò che si pensa di sé (la coscienza) e ciò che si è realmente (inconscio). Tutti questi saperi sono collegati, necessari e interconnessi nella “Scienza Dell’Uomo“ propugnata da Fromm il cui oggetto di indagine è la natura umana. Così la vita dell’essere-uomo è una perenne crescita, espansione, conferma e riconoscimento di sé nel mondo, esprimendo e realizzando le facoltà specificamente umane (amore, ragione, sentimento, creatività, libertà, spontaneità). Al contrario, la “malattia”, il disagio esistenziale, è il blocco, il ristagno, la stasi, il riflusso, la regressione delle forze biopsichiche” causati da ostacoli esterni (esopsichici, cioè i fattori ambientali economici e sociali interpersonali) o intrapsichici (immagine narcisistica idealizzata, odio di sé, rimozione, “dissociazione”, distorsioni paratattiche) è una disfunzione e una deformazione del dinamismo di autorealizzazione e auto espressione dell’essere umano nella società e nel mondo.

THE HOLISTIC AND DINAMIC MODEL IN ERICH FROMM’S “SCIENCE OF MAN”. BIOLOGY, PHILOSOPHY, SOCIOLOGY, PSYCHOANALISYS

More times, Erich Fromm, (1900-1980), psychoanalyst, philosopher, sociologist already exponent of School of Frankfurt, in his great and poliedric work, has outlooked the value of unity of the reality and the dynamic interconnection between the different parts which set up her.
Then the knowledge of the truth which is one and above all of the truth about what the man is, has not only a theoretical and scientific value, but even practical and therapeutic effect.
Biology as knowledge and being-of the body-in the World, sociology as science and practice of life of man in society, philosophy as faculty of thinking and use of reason(with the feeling) to research “The Be” of Reality as Totality, finding frames of orientation and existential ethic human values; psychoanalysis as research of psychic unconscious truth inside the conscience of human subject where the real truth of subject is the difference between what he believe of himself (the conscience) and what is he really (the unconscious). All these knowledge are linked together, necessary and connected in “Science of Man” supported by Fromm, whose topic of investigation is human nature, essence of man in the world. This way, life of man is uninterrupted growth, expansion, confirmation and strengthening, to express and realize specifically human powers (love, reason, feeling, freedom, creativity). On the contrary, “illness” ,existential disease, is the block, stagnation, reflux, regression of bio-psychic - existential forces, caused by external obstacles (environmental namely economic social interpersonal factors) o internal (intrapsychic: narcisisistic idealised imagine, self hate, dissociation “parataxic“ distortions) is a malfunction and deformation of inner innate dynamism toward autorealization and expression of self of the man in society and in the world.


Risari, Giorgio (Tubinga, Germany)
psicopedagogista, docente di filosofia, Brescia; membro dell'IFS
(International Fromm Society), Tubinga
avatar
Polo Psicodinamiche
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 161
Data d'iscrizione : 16.08.11

http://polopsicodinamiche.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Condividi
Seguici su Twitter
Accedi

Ho dimenticato la password

Novembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930   

Calendario Calendario

Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  

Conserva e condividi l'indirizzo di FRONTIERA DI PAGINE sul tuo sito sociale bookmarking

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines